19 CATTEDRALE

CATTEDRALE

P.zza S. Eusebio (rione Elvo) (secc. XVI-XVIII arch. Pellegrino Tibaldi e arch. Benedetto Alfieri)
“Sorta su una preesistente chiesa primitiva del IV sec., fu ricostruita come basilica romanica, a cinque navate, preceduta da un quadriportico, demolita nel 1570. Verso il 1580, su disegno dell’arch. Pellegrino Tibaldi, furono costruiti il coro, le due cappelle laterali e le due sacrestie. La facciata, preceduta da un vasto pronao del sec. XVIII, ornato dalle statue del Salvatore e dei dodici Apostoli, e da un frontone. L’interno a croce latina a tre navate eseguito tra il 1703 e il 1763. Nella seconda metà del secolo XVIII di rilievo l’opera degli architetti Benedetto Alfieri e Luigi Barberis. La grandiosa cupola eretta, dall’arch. Carlo Larghi, (1857- 1860). Il pavimento a mosaico fu disegnato da Edoardo Arborio Mella. Particolare: le statue di tre Apostoli. Al centro della navata centrale è appeso il “Crocefisso monumentale in lamina d’argento” lavorato a sbalzo completata da figure, scene e scritte, oggetto di un atto vandalico nel 1983, restaurato nel 1995, databile all’episcopato di Leone (999-1026). Rappresenta il Cristo trionfante in posizione verticale e dall’aspetto regale del vincitore della morte. Completano il Crocefisso una serie di lamine minori. Ascensione di Gesù portato dagli angeli in cielo